mercoledì , 8 Dicembre 2021
Home / Comunicati regionali / Al via, nelle Marche, il primo corso di formazione per amministratori sulle politiche per le famiglie

Al via, nelle Marche, il primo corso di formazione per amministratori sulle politiche per le famiglie

Il 19 ottobre a Jesi, per la prima volta nelle Marche, grazie anche all’impegno e all’opera di sensibilizzazione del Forum delle Associazioni Familiari regionale, vede la luce un corso sulle misure regionali, nazionali ed europee a sostegno delle famiglie, con un focus particolare su come sono cambiate le politiche per la famiglia in tempi di pandemia L’iniziativa, organizzata dall’Azienda Servizi alla Persona (ASP) AMBITO 9 è rivolto ad assessori, responsabili dei Servizi sociali dei comuni del medesimo AMBITO 9 e alle associazioni interessate del territorio ed ha l’obiettivo di promuovere e favorire buone pratiche per sperimentare scelte amministrative family friendly. Il corso non sarà assolutamente teorico, ma offrirà esperienze sul campo di amministrazioni locali particolarmente virtuose nei confronti delle famiglie. La realizzazione del corso è stata possibile grazie al contributo erogato a favore del comune di Jesi da parte dell’Istituto per la Finanza e l’Economia Locale Fondazione Anci. Gli incontri previsti sono cinque, concentrati nei mesi di ottobre e novembre: il primo appuntamento sarà inaugurato da Gigi De Palo, presidente nazionale del Forum delle Associazioni Familiari; all’incontro porteranno i loro saluti anche Paolo Perticaroli, presidente del Forum delle Associazioni Familiari delle Marche e Guido Castelli, assessore al Bilancio della Regione Marche. Relatore di tutti gli incontri sarà il dottor Ivano Orofino.

Perticaroli, commentando l’iniziativa ricorda le parole di Chiara Lubich, secondo cui “il Comune è la più importante delle istituzioni, perché più vicina alle persone, di cui incontra direttamente tutti i bisogni. È attraverso il rapporto con il Comune, nelle sue varie articolazioni, che il Cittadino sviluppa la gratitudine o il rancore verso l’insieme delle istituzioni anche quelle più lontane, quali lo Stato”. Questa prima iniziativa di formazione degli amministratori locali è dunque “un segnale importantissimo che i rappresentanti delle istituzioni si sono accorti di quanto siano fondamentali delle politiche adeguate alle famiglie, anche per la salute e la prosperità dei territori”.