mercoledì , 19 giugno 2019
Home / Comunicati regionali / Famiglia, De Palo: “Tavolo è buon inizio, ora monitoreremo i lavori per ottenere risposte concrete”

Famiglia, De Palo: “Tavolo è buon inizio, ora monitoreremo i lavori per ottenere risposte concrete”

Famiglia, De Palo: “Tavolo è buon inizio, ora monitoreremo i lavori per ottenere risposte concrete”

“Quello di oggi è un buon inizio: ovviamente, il Forum Famiglie monitorerà con attenzione l’evolversi dei lavori del Tavolo tecnico convocato al MISE, fornendo le proprie indicazioni e i propri suggerimenti per rendere il più efficaci possibili le misure che verranno varate a sostegno delle famiglie italiane”: così il presidente nazionale del Forum delle associazioni familiari, Gigi De Palo, al termine del Tavolo tecnico convocato dal Ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico presso la sede del MISE, in vista del riordino delle misure di sostegno alle famiglie, al quale hanno preso parte – oltre al Forum – esponenti di Partito Democratico, Lega, Gruppo Misto, Movimento 5 Stelle, FdI, FI oltre ai sottosegretari, al Viceministro Castelli e ai capi degli uffici legislativi dei Dipartimenti interessati.

“La sensazione che abbiamo è che oggi si siano gettate le basi per la sottoscrizione di un Patto per la natalità trasversale, che coinvolge sui temi della famiglia tutti i partiti: una bella pagina a livello politico, una piccola grande vittoria del Forum Famiglie, che da anni cerca di porre questo tema al centro del dibattito e si sforza di far capire che esso riguarda l’Italia intera. Ora puntiamo nel più breve tempo possibile a concretizzare la proposta dell’#assegnoXfiglio. Quindi, in Legge di Bilancio, a una revisione delle misure di sostegno alle famiglie. Ringraziamo il ministro Di Maio per le rassicurazioni sul fatto che questo Tavolo non sarà semplicemente elettorale, ma ha la volontà di cambiare qualcosa per migliorare la vita delle famiglie. Nelle prossime ore presenteremo la nostra proposta concreta su come utilizzare il miliardo di euro avanzato dal Reddito di cittadinanza. Di una cosa siamo certi: basta bonus, serve una riforma strutturale”, conclude De Palo.